Il calcio italiano scende in campo contro la violenza sulle donne

Il calcio italiano scende in campo contro la violenza sulle donne

Porte chiuse negli stadi, mentre aperta nello schierarsi contro la violenta sulle donne. Anche L’Associazione Italiana calciatori (Aic), in collaborazione con le Leghe di Serie A e Serie B e la Lega Pro e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Pari Opportunità, ha deciso di scendere in campo per la giornata internazionale dei diritti della donna con il progetto #facciamogliuomini, volto alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne. Nella giornata di campionato che segna il parziale ritorno alla regolarità in piena emergenza Coronavirus, il mondo del calcio scende in campo per invitare gli uomini a fare gli uomini. All’inizio di ogni match sarà esposto uno striscione con il claim “Facciamo gli uomini”, accompagnato dal simbolo della campagna, il narciso. Un fiore scelto per le sue varie connotazioni e per ciò che rappresenta, che vuole diventare simbolo di un’idea diversa dell’uomo, fino a stravolgere l’accezione negativa del termine narciso per renderlo un simbolo di rispetto.

Madrina del progetto Elena Sofia Ricci, l’attrice che recentemente ha svelato di avere subito violenza da bambina. L’hashtag #facciamogliuomini diventa quindi il mezzo per portare un messaggio di grande sensibilità, di attenzione e di rispetto nei confronti delle donne.


Veglio vini