Gel disinfettanti: aumentano i danni agli occhi dei bambini

Gel disinfettanti: aumentano i danni agli occhi dei bambini

Allarme occhi per i bambini. È una delle conseguenze correlate al contrasto dell’emergenza da Covid-19. Colpa dei gel disinfettanti, che stanno causando sempre più danni ai più piccoli. E il motivo è resto detto: i dispencer sono posizionati all’altezza di circa un metro, ovvero alla vita e a portata di mano per gli adulti, ma per i più piccoli corrisponde al livello degli occhi. Una ricerca in Francia ha documentato un aumento dei casi anche gravi tra i bimbi dovuti esposizione a sostanze chimiche pericolose contenute in questi prodotti.

Facendo riferimento ai dati del Centro antiveleni francese, un equipe dell’Hopital Fondation Adolphe de Rothschild, che ha pubblicato lo studio su Jama Opthalmology, ha dimostrato che come tra l’aprile e l’agosto 2020, ovvero nel primo lockdown, si siano riscontrati sette volte più casi tra i bambini di esposizione degli occhi a sostanze chimiche pericolose nel disinfettante per le mani rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (232 rispetto che 33). Nello stesso lasso di tempi ben 16 bambini sono stati ricoverati in un ospedale specializzato in oftalmologia pediatrica rispetto a uno solo riscontrato nel 2019. Due casi gravi hanno richiesto un intervento chirurgico per trapiantare il tessuto nelle cornee.

Gel disinfettanti, sembrano nuocere i bambini

Si tratta in tutti i casi di bambini di età inferiore ai 4 anni, per questo i ricercatori associano questo aumento all’altezza alla quale sono posizionati i dispencer nei luoghi pubblici. In queste situazioni si è passati infatti dai zero casi del 2019 ai 63 del 2020.

«In tutti i Paesi è richiesta cautela nel posizionare gli erogatori in luoghi pubblici – la conclusione dei ricercatori francesi -, oltre a illustrazioni informative che sottolineano il rischio di esposizioni involontarie nei bambini, per prevenire ulteriori gravi lesioni oculari».


Veglio vini