Biden considerato presidente Usa, Trump non ci sta.

Biden considerato presidente Usa, Trump non ci sta.

Joe Biden ha ormai la vittoria in tasca e si avvia ad essere il 46° presidente degli Stati Uniti. Appena passata la terza notte insonne in attesa dei risultati definitivi delle elezioni nella sua Wilmington, in Delaware, tutto era già pronto per la grande festa e per il primo discorso da vincitore. Avanti in Pennsylvania e Georgia, con un sorpasso in volata su Donald Trump, ma vicino anche alla conquista del Nevada e dell’Arizona, tutti gli ostacoli sulla strada della Casa Bianca, salvo clamorosi colpi di scena, sono superati. Ma Trump attacca: «Biden non dovrebbe reclamare l’incarico di presidente, sarebbe sbagliato. Anch’io potrei farlo. Le azioni legali sono appena iniziate. Se si contano solo i voti legali vinco facilmente».

Biden e le polemiche di Trump

L’intervento dell’attuale e contestato presidente però è stato tagliato da diverse emittenti nazionali americane, con l’America (e il mondo) che ha bisogno di stabilità e certezze, specie nel mezzo della pandemia da Coronavirus. Eppure infuoca la polemica. «E’ chiaro che il ticket Biden-Harris vincerà la Casa Bianca. Non abbiamo vinto tutte le battaglie alla Camera, ma abbiamo vinto la guerra» afferma la Speaker della Camera, Nancy Pelosi, definendo Biden “presidente eletto”. «Le elezioni non sono finite. La falsa proiezione di Joe Biden come vincitore è basata sui risultati in quattro Stati che non sono ancora definitivi. Il presidente Trump sarà rieletto» ribattono dalla campagna del Tycoon. «Gli americani decideranno questa elezione. Il governo americano è perfettamente capace di scortare gli intrusi fuori dalla Casa Bianca» fanno sapere invece dalla roccaforte di Biden, replicando all’intenzione del presidente uscente di ammettere la vittoria del rivale.


Veglio vini