Coca Cola senza coloranti: ecco dove trovarla e quanto costa

Coca Cola senza coloranti: ecco dove trovarla e quanto costa

Coca Cola senza coloranti cos’è

La Coca Cola senza coloranti, in un determinato periodo, è stata in voga a dir poco, tanto da essere richiesta da numerosi acquirenti. Tuttavia, per l’infelicità di numerosi consumatori della nota bevanda, questa creazione è stata solo ed esclusivamente un mero prototipo.

Prototipo che, purtroppo, non ha saputo riscuotere il successo sperato. Il flop in termini di vendite è stato abbastanza lampante, tanto che l’invenzione in questione ha fatto tornare sui loro stessi passi numerosi sostenitori.

L’idea aveva un certo potenziale di base, e sarebbe folle non sostenerlo. Tuttavia, come al solito, la maggior parte delle criticità sono avvenute nella parte realizzativa, come spesso e volentieri accade in fase di lancio.

Benché tante persone l’abbiano comunque voluta provare, come esperimento, non è stato certamente un successo. Tra le tante proposte effettuate dal noto brand di bevande, la Coca Cola senza coloranti non è sicuramente nell’Olimpo delle invenzioni.

Questa versione innovativa della famosa bibita gassata, è stata lanciata nel suo mercato di riferimento come una sincera innovazione della rivale storica: la Pepsi. Come vedremo più avanti, il tentativo di cui si è parlato è riuscito, sì, ma solamente in parte.

Nel corso del prossimo paragrafo, cercheremo di capire in cosa consiste questa nuova versione di cui si è fatto un gran parlare fino a qualche anno fa.

Ricetta Cola-clear

La nuova versione di una delle bevande più famose dell’epoca industriale recente (e non), si chiama Coca Cola Clear. Il nome in sé, ispira dunque una versione differente da quella tradizionale, probabilmente più salutare per così dire.

Nonostante ciò, questa lodevole premessa non è servita totalmente per far sì che il pubblico avesse la percezione di una vera e propria idea rivoluzionaria. Ad ogni modo, il suo contenuto è quanto di più tradizionale ci possa essere, seppur ci siano delle novità da sottolineare per forza di cose.

Le principali modifiche che sono state apportate alla formula principale. Gli ingredienti sottratti, sono infatti lo zucchero e tutti i coloranti. Elementi presenti in dose massiccia nella formula vista in origine, dunque.

Inoltre, è stato aggiunto anche il succo di limone, che non si sente poi così tanto come si potrebbe immaginare. Indubbiamente una bevanda godibile e piacevole da bere, ma che per motivi di commercio non ha riscosso il successo che forse avrebbe meritato, o quantomeno potuto ottenere.

Il prossimo paragrafo, sarà perlopiù un approfondimento riguardante i motivi per cui questa nuova rivisitazione del prodotto originale non è stata in grado di imporsi.

Cola trasparente flop

La cosiddetta Cola trasparente, come si può evincere dal titolo riportato sopra, non è stato esattamente un successo degno di nota. Questo, per via di alcune criticità che si sono rivelate tali in fase di produzione e di relativo commercio.

La sua poca spinta promozionale anche nei territori esteri, ovviamente, non ha incentivato all’aumento delle vendite, facendo sì che i numeri registrati fossero di per sé piuttosto contenuti, volendo usare un eufemismo.

La promozione della suddetta bevanda innovativa, a titolo puramente esemplificativo, non è stata apportata in Italia così come in tanti altri Paesi che appartengono di fatto al complesso dell’Unione Europea.

Forse per motivi commerciali specifici. Non ci è dato saperlo, non essendoci mai state delle vere e proprie dichiarazioni in merito che hanno comunicato i cosiddetti “addetti ai lavori”. Le uniche cose che possiamo dire a riguardo, rimarranno dunque delle pure e semplici supposizioni, nulla di certo dunque.

I fan, naturalmente, hanno richiesto in dose massiva la proposta aggiornata di questa bevanda, non ricevendo tuttavia mai risposta. Il concetto di una bevanda senza coloranti e additivi artificiali, è senza ombra di dubbio una vera e propria manna dal cielo per molti.

Coca cola senza coloranti come

La procedura tramite la quale la Coca Cola esiste senza coloranti, non è mai stata rivelata da nessuno. Questo, poiché la ricetta è ancora oggi del tutto riservata. Nessuno ne ha mai parlato, quantomeno non in maniera approfondita.

Sul web, non pochi anni fa, circolavano parecchie immagini sul cosiddetto nascondiglio nel quale era contenuta la ricetta della Coca Cola. Ovviamente, si sarebbe potuto tranquillamente parlare dell’ennesimo deep fake, cosa che non sarebbe poi così tanto improbabile come potrebbe sembrare.

Ma il fatto che nella foto ci fosse una vera e propria cassaforte impossibile da violare, non è una cosa poi così tanto sorprendente. Si parla comunque della ricetta segreta di una delle bevande – se non l’unica – più famose in tutto il mondo.

Rivelarla, dunque, non sarebbe una strategia di mercato poi così tanto geniale in fin dei conti. Va anche detto che l’azienda statunitense ha un brand talmente solido da abbattere chiunque, di conseguenza dei suoi eventuali competitor potrebbero imporsi con difficoltà.

Il margine che ogni hanno ha la Coca Cola, deriva sicuramente dal fatto che abbiano un pubblico di per sé altamente fedele ad ogni iniziativa.

Lascia un commento


Veglio vini