Cala Domestica: come arrivare alla spiaggia del Buggerru

Cala Domestica: come arrivare alla spiaggia del Buggerru


play Ascolta questo articolo

Cala Domestica è stata annoverata tra le spiagge più belle di tutta la Sardegna, un vero angolo di paradiso.

Prima di parlarne in modo approfondito, forniamo subito una breve descrizione geografica per poterla configurare e immaginare nella propria mente. È una piccola e incantevole baia abbracciata da due imponenti promontori: dune di sabbia, alte falesie e la macchia mediterranea fanno sia da sfondo e sia da cornice al mare dalle acque limpide e cristalline, caratteristico proprio della Sardegna, ricordiamo infatti l’isola di Sant’Antioco con le sue spiagge caratteristiche.

Si mantiene viva e fresca la storia di Cala Domestica, in particolare quella mineraria, grazie alla torre spagnola che sorge e si erge come se fosse guardiana di questo pezzo di paradiso. Dopo aver dato delle indicazioni generali, scopriamo insieme questa meravigliosa Cala.

Cala Domestica: caratteristiche

Cala Domestica si trova precisamente a sud di Buggerru da cui dista all’incirca 5 chilometri. Vediamo alcune caratteristiche che fanno posizionare sul podio questa spiaggia. A destra della cala maggiore troviamo un passaggio tra le rocce che conduce direttamente ad un’altra cala, più isolata e di dimensioni ridotte, che prende il nome di “La Caletta”.

Invece, quella maggiore è una profonda e magnifica insenatura sulla quale si apre una vasta spiaggia. A far da sfondo a questo scenario ci sono delle alte dune di sabbia che variano nelle colorazioni. Infatti, sono presenti tonalità bianche, ambrate fino ad arrivare a quelle dorate. La sabbia è caratteristica perché molto soffice e compatta.

Le acque sono tipiche di altri posti presenti in Sardegna; quindi, caratterizzate da colori che variano dal verde all’azzurro. La cala è perimetrata dalla vegetazione della macchia mediterranea. La spiaggia, inoltre, è delimitata da bianche falesie calcaree che restituiscono una sensazione di quiete e tranquillità.

Il fondale è particolarmente sabbioso e basso e, di tanto in tanto, c’è la presenza di qualche scoglio al largo e vicino ai promontori. A proposito di questi ultimi, su quello posizionato a sinistra di Cala Domestica si erge una torre spagnola datata al XVIII secolo.

È alta all’incirca 10 metri e dalla sua vetta si possono ammirare scenari naturali unici e magnifici. Cala Domestica, per concludere questo paragrafo inerente alle caratteristiche, è ben attrezzata per accogliere i turisti.

Infatti, è dotata di un chiosco che si occupa di servire gelati, bibite, mette a disposizione ombrelloni, sdraio, canoe, ecc. Farsi un bagno a Cala Domestica è tra le esperienze migliori che si possano fare perché il mare è quasi sempre calmo; difatti, il Maestrale non è invadente grazie alla conformazione fisica della Cala che si tiene ben riparata.

Inoltre, sempre per un’accoglienza impeccabile ai turisti, Cala Domestica Buggerru è ben attrezzata anche per quanto riguarda il parcheggio. Difatti, è presente una zona adibita ai camperisti in cui, appunto, potranno sostare e, lì vicino, è presente una passerella in legno collegata alla spiaggia che, in questo modo, risulta facilmente raggiungibile.

Come arrivare alla Cala Domestica

Come abbiamo appena detto, Cala Domestica è raggiungibile in camper e, di conseguenza, anche con la propria auto. Se, però, ci si trova a Buggerru, si potrà raggiungere la Cala uscendo dal paese e percorrendo circa 8 chilometri verso sud, seguendo le varie indicazioni si arriverà in fretta a questa magnifica spiaggia.

Invece, da un altro comune sardo, ovvero Iglesias, è possibile prendere la SP83, seguire per Buggerru, 25 chilometri verso nord, si dovrà prima superare Nebida, Masua e, dopo all’incirca 10 chilometri, si arriva direttamente a Cala Domestica.

Cosa vedere nei dintorni

Nei dintorni di Cala Domestica c’è un’altra Cala chiamata del Balenottero, purtroppo non è sempre accessibile a causa delle maree, però se si è fortunati si potrà godere di uno spettacolo magnifico. È una spiaggia raggiungibile solo via mare, a piedi o in barca. Si dovrà partire da Buggerru, percorrere 2 chilometri e mezzo verso nord fino a raggiungere la spiaggia di San Nicolò e da qui si può arrivare tranquillamente a questa cala.

Urge, a questo punto, citare la poc’anzi menzionata spiaggia di San Nicolò. Caratterizzata da una sabbia di colore dorato e dal mare estremamente limpido, si estende per ben 3 chilometri. Non è mai troppo affollata; però, nonostante questo, è presente un’area relax attrezzata.

Per ultima ma non meno importante c’è la spiaggia di Buggerru. Questo paese si affaccia sul mare ed è davvero difficile trovarsi, in altri luoghi, di fronte ad un panorama simile: mare cristallino dai riflessi azzurri e verdi. È una spiaggia che naturalmente si presta ad essere il luogo perfetto per i surfisti, grazie al soffio del Maestrale.