Beyoncè attacca ai Bet Awards: «Afroamericani, votate come se fosse in gioco la vostra vita»

Beyoncè attacca ai Bet Awards: «Afroamericani, votate come se fosse in gioco la vostra vita»

Non basta la pandemia galoppante negli Stati Uniti a mettere in difficoltà il presidente Donald Trump in vista delle elezioni, c’è anche la questione razzista esplosa dopo l’uccisione di George Floyd da parte di un poliziotto. L’ondata di proteste si è unita anche la superstar della musica Beyoncé, che dal palco del BET Awards ha lanciato un appello politico: «Dobbiamo votare come se le nostre vite dipendessero da questo, perché è proprio così».

Un messaggio rivolto alla comunità afroamericana che chiaramente ha voluto mettere in difficoltà Trump per le presidenziali di novembre. Ma praticamente tutta la cerimonia di premiazione, trasmessa virtualmente a causa della pandemia, si è concentrata su temi come il razzismo sistemico e i diritti. Beyoncé ha sottolineato che votare nelle prossime elezioni è il modo per mettere fine «a un sistema razzista e diseguale» negli Stati Uniti e ha dedicato il suo premio per l’impegno umanitario al movimento Black Lives Matter e ai suoi attivisti in tutto il Paese.

«Le vostre voci vengono ascoltate, state dimostrando ai vostri antenati che la loro battaglia non è stata vana» ha affermato la superstar rivolta al pubblico afroamericano e agli attivisti antirazzisti. A introdurla è stata la ex first lady Michelle Obama, che ha elogiato l’impegno di Beyoncè per la comunità nera: «Lo vedete in tutto ciò che fa, dalla musica che dà voce alla gioia nera e al dolore nero, al suo attivismo che chiede giustizia per le vite delle persone nere». La moglie di Barack Obama ne ha anche lodato l’attività di promozione dei giovani artisti e le sue «aperte prese di posizione contro sessismo e razzismo quando li vede».


Veglio vini