Orvieto: cosa vedere e consigli

Orvieto: cosa vedere e consigli


play Ascolta questo articolo

Chi sta programmando una vacanza in Umbria, non può perdersi una visita nella città di Orvieto, un luogo affascinante e ricco di storia, con tante cose da vedere e monumenti da visitare. Si tratta di un bellissimo borgo in provincia di Terni che vi offrirà scenari bellissimi. Vediamo quindi in questo articolo cosa visitare a Orvieto e come arrivarci.

Come arrivare ad Orvieto

Chi sta godendo delle tantissime attrazioni turistiche dell’Umbria, non può non raggiungere Orvieto. Qui il treno è sicuramente un’ottima opzione. Sia da Firenze che da Roma sono infatti previste molte tratte che in meno di 3 ore vi porteranno a destinazione. Chi invece preferisce guidare, arrivare fino a Orvieto in macchina vi darà modo di visitare altri posti lungo il percorso. Bisognerà però tenere presente che la città è piccola e i parcheggi pochi.

Il Duomo di Orvieto

A Orvieto i posti da visitare non mancano di certo. Tra tutte, la Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta risalente al XIII secolo d.C.è una delle prime cose da vedere e il suo maestoso stile gotico vi sorprenderà, così come la sua Piazza, grandissima e piena di decorazioni. La maestosa facciata del Duomo ha richiesto secoli di lavori e la sua ultimazione è avvenuta solo nel XVI secolo d.C. Gli splendidi bassorilievi ancora oggi raffigurano storie dell’Antico e del Nuovo Testamento, mentre il suo bellissimo rosone i quattro dottori della Chiesa.

Il Pozzo di San Patrizio

Una delle cose più visitate ad Orvieto è il Pozzo di San Patrizio, un’opera su commissione realizzata nel XVI secolo d.C. per il Papa Clemente VII, così da garantire l’utilizzo di acqua nel caso la città fosse assediata. Si tratta di un vero capolavoro di architettura e d’ingegneria che con i suoi 54 metri di profondità e di 13 diametro ospita numerosissimi turisti ogni anno che gettano monete all’interno per buon auspicio.

Il quartiere medievale

Il quartiere medievale, anche detto “della Cava” è insieme di vicoli e viuzze che caratterizzano il cuore del centro storico di Orvieto. Si tratta della parte più antica della città,che va da via della Cava alle chiese di San Giovanni e San Giovenale. Un quartiere che vi stupirà per il suo fascino e per il panorama, assolutamente da non perdere.

La Cappella del Corporale

Per chi ha deciso di visitare il Duomo di Orvieto, all’interno potrà approfittarne per visitare la Cappella del Corporale, un’opera molto bella risalente al XIV secolo d.C. e che conserva ancora oggi un’importante reliquia, ovvero il lino coperto di sangue proveniente da un’ostia utilizzata durante la famosa Messa di Bolsena. Il reliquiario è interamente realizzato in argento e oro, mentre la cappella è piena di affreschi unici di grande valore.

Cosa fare a Orvieto

Orvieto è una città molto tranquilla, perfetta per un soggiorno all’insegna del relax. In estate gli eventi organizzati sono tanti, così come nel periodo natalizio e non mancano numerosi locali dove bere un buon bicchiere di vino o un cocktail in compagnia. Passeggiando tra le vie caratteristiche del centro storico troverete negozi e botteghe artigiane e un’aria di tradizionalismo e folklore da vivere appieno. Sarà quindi possibile acquistare manufatti della grande tradizione nella lavorazione della ceramica artistica, del merletto d’Irlanda, gioielli o lavorazioni in legno, in cuoio o in legno. Anche i negozi enogastronomici meritano una visita, qui potrete acquistare prodotti tipici come il famoso vino Orvieto DOC, l’olio evo dei colli orvietani e tanti altri. La sera passeggiare per il centro storico sarà una bella esperienza, che vi riporterà indietro nella storia e potrete perdervi tra negozi, osterie e bellezze architettoniche. Non dimenticate di passare per la bella Piazza della Repubblica con la sua torre, oppure in Via Gualverio Michelangeli, dove una bottega famosa espone da tempo opere in legno, o ancora in Via dei Magoni, piena di negozi di souvenir e botteghe caratteristiche.

Cosa mangiare a Orvieto

Le ricette di Orvieto sono antichissime, piene di piatti salutari con prodotti freschi e genuini. Famosissimo qui il Tartufo nero di Norcia e la pasta fresca fatta in casa, così come la carne e ovviamente il vino, un protagonista indiscusso della tavola.Il vino di Orvieto è infatti considerato uno dei migliori di tutta l’Umbria e in generale dell’Italia.