Myriam Catania parla dell’ex marito Argentero alla vigilia del Grande Fratello Vip

Myriam Catania parla dell’ex marito Argentero alla vigilia del Grande Fratello Vip

«Non siamo rimasti amici perché dopo una storia così lunga, dove l’amore è stato grande, è difficile rimanere amici». Myriam Catania parla così del rapporto con l’ex marito Luca Argentero alla vigilia dell’ingresso nella Casa del Grande Fratello Vip, il reality show che scatterà lunedì 14 settembre su Canale 5. «Se un rapporto nasce così non può morire in un altro modo – spiega l’attrice e doppiatrice -. Rimane quel ricordo cristallizzato, gli voglio bene, voglio che stia bene, ma non gli racconto le cose di tutti i giorni o come va con il mio compagno».

La nipote di Simona Izzo, ora legata a Quentin Kammermann dal quale ha avuto un figlio, all’attore torinese che ha fatto carriera proprio partendo da una delle prime edizioni del Grande Fratello (quello “popolare”) ha chiesto consiglio prima di dire di sì al GF Vip. «Mi ha dato una serie di motivi per farlo e una serie di motivi per non farlo e poi mi ha detto: “Decidi tu”. Mi ha spiegato che è un’esperienza forte, che potrebbe essere difficile, ma anche divertente. Lui lo ha fatto quando aveva 20 anni e non era nessuno, non conosceva questo mondo, sono due situazioni diverse».

Myriam Catania confessa anche perché la storia con Argentero è finita: «Siamo molto diversi, ma dentro eravamo tante cose, nessuno è una cosa sola. E poi io avevo 23 anni e lui 24, aveva una grande energia e voglia di fare, facevamo duemila cose, non stavamo mai fermi. Abbiamo visto mezzo mondo, non c’era tanta razionalità come può sembrare. Non litigavamo e forse questo era il problema, perché lui non vuole litigare, è difficile scontrarsi con Luca. Siamo andati molto d’accordo e, alla fine, abbiamo preso strade diverse, per fortuna ci siamo resi conto prima di formare una famiglia, infatti poi abbiamo avuto figlio da altre persone».

L’attrice romana ora si sente cresciuta, pronta. «Da quando ho compiuto 40 anni e sono diventata mamma sono molto maturata. Prima ero ribelle e contro le regole, volevo uscire dai binari per sperimentare quello che gli altri non facevano. Oggi sono più tranquilla e innamorata della vita. Mi spaventa invecchiare, ma crescere è bello». E così la scelta di lanciarsi in un reality, dopo tanti no. «La vita ha diverse fasi, è bello non essere sempre uguali – conclude Myriam Catania -. Quando me lo hanno proposto ci ho pensato, ho incontrato il gruppo di lavoro e mi sono divertita a chiacchierare con Alfonso Signorini, ho sentito una forte empatia. Mi piacciono le sfide e questa è un’esperienza che puoi fare soltanto qui. E’ la possibilità di fare un viaggio dentro se stessi».


Veglio vini