Morto per Coronavirus il padre di Francesco Totti

Morto per Coronavirus il padre di Francesco Totti

Dramma per Francesco Totti. è morto il padre Enzo, che era ricoverato con il Covid nel reparto di terapia intesiva dell’ospedale Spallanzani di Roma. Enzo Totti aveva 76 anni. Dopo la notizia è subito è scattata la corsa al cordoglio e all’affetto per l’ex capitano della Roma, guidata dalla sindaca Virginia Raggi e dal governatore del Lazio, Nicola Zingaretti. Un messaggio è anche arrivato da Madrid, sponda Real, la società che a lungo aveva corteggiato e cercato di acquistare Francesco Totti, che alla fine decise di rimanere “fedele” alla maglia giallorossa.

Francesco Totti era legatissimo al padre Enzo, che era un ex impiegato di banca. Enzo Totti ha sempre seguito il Pupone nella sua carriera e lo ha spronato a dare sempre di più in campo, aiutandolo forse così a raggiungere l’olimpo delle star del pallone. In recente un’intervista, Francesco Totti, che oggi ha 44 anni, aveva descritto così il genitore: «Papà non mi ha mai fatto i complimenti, anzi mi ha sempre bastonato. Quando facevo due gol mi diceva che dovevo farne quattro. Fino all’ultimo giorno non mi ha mai detto niente. E forse è stata questa la mia fortuna. I miei genitori mi hanno sempre insegnato i giusti valori, come portare rispetto verso le persone più grandi».

Non a caso Enzo Totti era soprannominato da tutti Sceriffo. Lo scorso marzo, in occasione del suo compleanno, Francesco gli aveva dedicato tenere parole via social. Pubblicando su Instagram una foto in cui Francesco appariva con il padre quando era piccolo, aveva scritto: «Tutto quello che mi hai insegnato… lo sto trasmettendo ai miei figli… ai tuoi nipoti. Grazie per tutto papà mio… anzi sceriffo».


Veglio vini