Quello che devi sapere sul Jordaan di Amsterdam

Quello che devi sapere sul Jordaan di Amsterdam


play Ascolta questo articolo

Il Jordaan District di Amsterdam è racchiuso nell’area tra l’Elandsgracht, il Prinsengracht e la Marnixstraat ed è ad oggi il quartiere più famoso della città, con i suoi canali caratteristici, i suoi mercatini e tanto altro.

Soprannominato il quartiere hippie di Amsterdam è frequentato per la maggiore da giovani e artisti uniti da un forte legame comunitario, attirati dalla grande varietà di attività culturali che sono presenti.

Il turismo del Jordaan di Amsterdam è legato, oltre che alla bellezza dei suoi canali e dei suoi negozi, anche da una popolarità letteraria, in quando è qui che si trova la casa-museo di Anna Frank, ed è sempre qui che il pittore Rembrandt trascorse i suoi ultimi anni di vita.

Quartiere Jordaan Amsterdam: storia

Il nome Jordaan sembra poter avere due origini: una di derivazione francese, “Jardin”, che significa “giardino” (e infatti i suoi canali hanno tutti il nome di piante), e una invece legata al canale Prinsengracht, un tempo soprannominato Jordaan appunto, il nome olandese del fiume Giordano.

Il Jordaan District nacque come quartiere operaio, dal momento che durante la rivoluzione industriale ci fu una vera e propria migrazione di operai in cerca di una sistemazione comoda, vicino alle industrie, ma economica.

Presto però l’area divenne sovrappopolata e le condizioni igieniche iniziarono a scarseggiare.

Molti palazzi caddero in rovina dopo la Seconda Guerra Mondiale, alcuni erano addirittura a rischio demolizione, ma nella metà del 1900 ci furono proteste per salvare il valore storico di quest’area e il quartiere Jordaan di Amsterdam venne così salvato.

Il prezzo degli affitti, viste le condizioni del quartiere, restarono molto bassi e fu una scoperta per i giovani artisti che poterono aprire qui studi e gallerie.

Così il Jordaan di Amsterdam ebbe la sua seconda rivoluzione diventando ad oggi un centro culturale e artistico.

Dove si trova il quartiere

Il Jordaan District si trova nell’area più ad ovest di Amsterdam, non lontano dal centro cittadino, a soli circa 15/20 minuti a piedi dalla stazione centrale.

È racchiuso tra i canali Prinsengracht, Lijnbaansgracht, Brouwersgracht e Passeerdersgracht.

È possibile raggiungerlo a piedi dalla stazione centrale di Amsterdam o con un autobus, in 10 minuti circa.

Cosa vedere nel Jordaan

Il quartiere Jordaan di Amsterdam è ricco di storia artistica e letteraria.

Qui infatti si trova la casa-museo di Anna Frank, luogo dove Anna si rifugiò durante la seconda guerra mondiale per sfuggire alla deportazione degli ebrei.

A pochi passi dal museo di Anna Frank c’è anche l’Electric Ladyland, un museo moderno eccentrico dedicato alla luce fluorescente.

Nella piazza Noordermarkt è possibile visitare la chiesa Noorderkerk, una basilica protestante del 1600 in cui ancora oggi a volte vengono organizzati concerti di musica classica.

Sempre nella piazza Noordermarkt possiamo trovare anche una statua commemorativa dedicata alle proteste del 1934 contro il taglio dei sussidi dei disoccupati, allora interrotta in maniera sanguinosa dalla polizia locale.

Il quartiere di Jordaan ha molte altre statue commemorative sparse per i suoi vicoli e le sue strade.

Possiamo infatti trovare quelle di Woutertje Pieterse e Femk, personaggi del libro dell’autore Multatuli, pseudonimo di Eduard Douwes Dekker, quella del letterato Theo Thijssen e quella della cantante Tante Leen.

Il quartiere Jordaan, come abbiamo già detto, è ed è stato centro di ritrovo di molti artisti, non solo attuali ma anche storici.

Qui infatti possiamo trovare e visitare la casa in cui visse i suoi ultimi anni Rembrandt, quella del filosofo Cartesio, del poeta Vondel e infine il pittore e fotografo G.H. Breitner, oltre che il già citato Theo Thijssen.

Amsterdam Jordaan: cosa fare

Il quartiere Jordaan di Amsterdam ha molto da offrire, sia ai suoi abitanti che al turismo, semplicemente passeggiando tra le sue stradine.

È costituita da strade principali, ma anche da vicoli molto caratteristici e soprattutto un gran numero di canali, tanto da essere soprannominata “la Venezia del nord”.

Ha un gran numero di locali, botteghe, negozi, bar ma anche ristoranti e molti pub che accolgono la fervida movida giovanile serale.

Caratteristiche da vedere sono le Hofjes, i cortili interni delle abitazioni un tempo costruite per tenere al sicuro gli anziani, ma che essendo così particolari sono stati riabilitati e possono essere visitati durante periodi specifici.

Da ricordare infine il mercato di Lindengracht che si svolge il sabato sull’omonimo canale e dove è possibile acquistare frutta, verdura fresca ma soprattutto prodotti tipici olandesi.

Sempre il sabato, ma anche di lunedì, si svolge inoltre un mercatino delle pulci e il mercato Noordermarkt, che prende il nome dall’omonima piazza in cui si svolge, dove è possibile acquistare alimenti biologici.

Se siete appassionati di birra, per concludere la vostra giornata di visita a questo meraviglioso quartiere, al Canale dei Birrai potrete gustare prodotti artigianali unici nel loro genere.