Google Chrome metterà in pericolo tanti siti web: disastro in arrivo

Google Chrome metterà in pericolo tanti siti web: disastro in arrivo


play Ascolta questo articolo

Google Chrome, nonostante al giorno d’oggi per molti utenti sia indispensabile, alle volte sa essere davvero scorbutico di per sé. I suoi cambiamenti repentini, estetici e anche tecnici dir si voglia, costringono molti professionisti a doversi adattare per forza di cose.

Di conseguenza, bisogna poi anche sperare che il tutto vada a buon fine. E naturalmente, non sempre questo può essere un vero e proprio sinonimo di garanzia assicurata. A breve, il popolare browser potrebbe cambiare pelle, arrivando così alla versione 100.

Questo, sarebbe sicuramente un cambiamento ottimale. Tuttavia, molti utenti giustamente sono spaventati per via di ciò. Come vedremo in maniera maggiormente approfondita nel corso del prossimo paragrafo, infatti, parecchi siti web potrebbero risentire in maniera forte di questo aggiornamento.

E questo, non farebbe altro che complicare ulteriormente le cose. Per i professionisti che sono sempre al lavoro con sviluppo, contenuti e via discorrendo. Anche l’utente potrebbe ritrovarsi coinvolto, considerando la centralità del concetto di navigazione.

Benché non sia in arrivo nessuna rivoluzione, è bene stare attenti ad ogni eventuale spiraglio di novità. Questo, onde evitare problematiche di vario genere. Nel prossimo paragrafo, a tal proposito, verranno di fatto evidenziate le varie problematiche possibili. Ovviamente, tenendo conto del fatto che ancora non ci siano conferme.

Google Chrome e il nuovo update: cosa c’è di vero?

Come ben sappiamo, il noto browser di Google Chrome sa essere spesso e volentieri imprevedibile. Specie se si tratta di aggiornamenti, i quali non avvengono mai senza uno scopo ben preciso. In questo caso, come detto nel corso delle prime righe di introduzione, ci si potrebbe ritrovare a dover fare i conti con varie problematiche.

Questo, riguarda infatti un piano di sviluppo ideato totalmente col software di Duda. Ogni sito, utilizza infatti questo espediente per capire quale versione del browser sta usando il visitatore di turno. Solitamente, questo tipo di “scanner” tiene conto solamente delle prime due cifre della numerazione della versione in uso.

Di conseguenza, il numero 100 citato in precedenza non verrebbe visto del tutto. Una problematica sicuramente surreale, ma che potrebbe avere anche un riscontro particolarmente duro. Ancora non si conoscono gli effetti precisi, ma potrebbe essere sicuramente un elemento particolarmente fastidioso a cui dover porre rimedio.

Il nuovo update, ad oggi è infatti molto difficile da prevedere. La sola e unica cosa che si può fare, è quella di sperare che gli effetti in arrivo non comportino nulla di critico.

Google Chrome browser

Il browser di Google Chrome, ad oggi, è sicuramente uno dei più famosi al mondo. Ad oggi, infatti, gli utenti che ne fanno uso sono probabilmente miliardi. Questo, per via del suo design intuitivo e per via della sua evoluzione in anticipo rispetto ai concorrenti.

Questo, è infatti un punto che depone totalmente in favore degli utenti. Nel prossimo paragrafo, capiremo anche la sua diffusione all’interno dei vari dispositivi. Infatti, ad oggi il browser citato in questo articolo è utilizzato in numerosi dispositivi differenti tra loro. Nonostante le funzioni rimangano le stesse, la qualità rimane alta e difficile da giudicare.

Google Chrome Mac

Nonostante molti utenti probabilmente non ne sappiano granché, Google Chrome è perfettamente utilizzabile sul Mac. Infatti, l’apposito browser di Safari potrebbe essere benissimo sostituibile con quello citato. Tuttavia, bisognerebbe tenere conto del fatto che la sua ottimizzazione potrebbe non essere propriamente adatta a questo contesto.

Ma in ogni caso, ogni utente vive delle esperienze che sono di fatto a loro stanti. In ogni caso, si può dire come il browser in questione riesca a fare il suo corso nonostante il cambio radicale di piattaforma. Ma questo, è ovviamente un tipo di appunto tecnico difficile da trattare.

Sfondi per browser

Un’altra questione molto interessante, è quella dei temi e degli sfondi. Infatti, a livello di modifiche e di estetica, ci si trova veramente in un vero e proprio ecosistema fatto di sfondi e di colori. E questo, è sicuramente un fattore che fa piacere agli utenti.

Tra universi stellati o paesaggi splendidi, la scelta che è a disposizione dei navigatori non ha veramente eguali. Questo, riguarda naturalmente tutta una serie di interrogativi che si pongono gli utenti sui vari temi a disposizione: non esiste un numero esatto, ma ce ne sono tanti.

Google Chrome store

Lo store di Google Chrome, presenta principalmente tutta una gamma di prodotti (digitali) che si distinguono tra estensioni e tanto altro. Il suo design elegante ed intuitivo allo stesso tempo, rende agevole la navigazione alla stragrande maggioranza di coloro che ne usufruiscono.

Dulcis in fundo, si può dire come questa problematica sia ancora oggi particolarmente ignota. Nonostante questo, bisogna comunque sottolineare come l’update a breve sarà sempre più imminente. Pertanto, si conosceranno sempre più dettagli riguardo a questo proposito.

Il browser, tuttavia, almeno per il momento sarà perfettamente utilizzabile. Tutte le sue funzioni si potranno sfruttare, così come le varie estensioni e tanto altro ancora.