Gallinella d’acqua, cos’è e caratteristiche

Gallinella d’acqua, cos’è e caratteristiche


play Ascolta questo articolo

La gallinella d’acqua è tra le specie di uccelli acquatici che popolano l’Europa centrale, meridionale e occidentale. È molto comune e diffusa e qualcuno potrebbe confonderla con la folaga. In questo articolo vedremo le caratteristiche tra questi due animali, la differenza che esiste tra maschio e femmina e come si riescono a distinguere, oltre a delineare il profilo di questo uccello presente anche sul suolo italiano.

Gallinella d’acqua: caratteristiche

Partiamo dicendo a quale famiglia appartiene la gallinella d’acqua, ovvero a quella delle Rallidae che risulta essere la stessa della folaga comune, motivo per cui si somigliano tra loro. Viene chiamata in questo modo perché la fisionomia e l’atteggiamento ricordano molto un pollo domestico, da qui il nome di “gallinella”.

Infatti, basterà notare il movimento del capo e del collo mentre nuota per ricordarsi del tipico movimento che assumono i gallinacei. Però, la gallinella possiede delle caratteristiche rilevanti. Partiamo dal piumaggio. È nero nella parte anteriore e marrone scuro sulla parte posteriore sia del corpo sia delle ali. Tra le peculiarità spicca un vistoso scudetto rossastro sempre sul capo che si protrae fino all’inizio del becco.

Inoltre, sulle ali si potrà notare, quando sono serrate, una striscia di penne bianche. Invece, sotto la piccola coda posteriore è situata una macchia bianca molto caratteristica. È bene precisare che lo scudetto rosso appena citato non è presente negli esemplari di giovane età che, invece, presentano una accentuata colorazione marrone su tutto il corpo.

Particolari della gallinella d’acqua sono le zampe. Hanno un colore giallo tendente al verde con una macchia rossa all’altezza delle ginocchia; sono presenti delle terminazioni molto allungate ma sono mancanti di qualsiasi membrana interdigitale.

Questa conformazione specifica la rende adatta anche alla terraferma, sebbene sia un uccello prevalentemente acquatico; difatti, è in grado di muoversi, camminare e correre anche sulla vegetazione delle sponde.

Nel complesso presenta un corpo minuto che si aggira tra i 30 e i 38 centimetri e l’apertura alare può raggiungere i 62 centimetri ma solo se si tratta di esemplari maestosi; di solito, si aggira intorno ai 50-55 centimetri.

Gallinella d’acqua femmina e maschio: differenze

Tra una gallinella d’acqua di sesso maschile ed una di sesso femminile non ci sono notevoli differenze. Infatti, presentano entrambe la stessa livrea con i colori predominanti tendenti al marrone scuro e al grigio oppure al nero.

Di contro, però, la differenza principale che esiste, e che può essere estesa non solo al regno animale, è quella riguardante la procreazione. Infatti, anche in questo caso, è destinata alla gallinella d’acqua femmina.

Questa solitamente depone circa 5-10 uova che hanno un tipico colore tendente al marroncino maculato con la presenza di qualche chiazza scura. Entrambi i genitori coveranno le uova, il tempo dell’incubazione dura per più di 20 giorni.

Il nido viene depositato in mezzo alla folta vegetazione nei pressi di una riva e sia il maschio sia la femmina si occuperanno della nutrizione dei pulcini. In questa fase, le gallinelle d’acqua diventano molto territoriali così come le folaghe con cui, difatti, condividono diversi comportamenti ma ci sono anche delle differenze.

Folaghe e gallinelle d’acqua: differenze

Le folaghe e le gallinelle d’acqua condividono diverse abitudini. Alcuni le confondono ma, in realtà, sono facili da distinguere. Infatti, nella gallinella è presente sul capo lo scudetto rosso ed hanno il becco di colore giallo acceso.

Invece, le folaghe sono caratterizzate da uno scudetto bianco con becco di colore chiaro. La gallinella d’acqua ha delle zampe decisamente più appariscenti rispetto a quelle della folaga che sono più corte. Tra le caratteristiche che condividono c’è sicuramente l’habitat, preferiscono entrambe zone umide, di palude oppure fiumi, laghi con vegetazione fitta, come vedremo più avanti.

Cosa mangiano e comportamenti

L’alimentazione della gallinella d’acqua è decisamente vasta questo perché è un uccello onnivoro. Quindi, mangerà piccoli animali acquatici oppure invertebrati come, ad esempio, lumache, vermi ma anche girini. Nella dieta della gallinella sono presenti sicuramente alghe e diversi tipi di vegetazione e piante acquatiche.

Per quanto riguarda il comportamento, possiamo citare nuovamente quello dell’aggressività e della territorialità. Entrambi sono tipici di diverse specie animali, soprattutto durante il periodo della stagione degli amori e in presenza dei cuccioli. Degna di nota è la caratteristica di essere molto accudenti e protettive con i piccoli soprattutto per difenderli da predatori più grandi come i gabbiani.

Dove vivono le gallinelle d’acqua

I luoghi preferiti dalle gallinelle d’acqua sono le zone umide come gli stagni, le acque lente con molte piante acquatiche e i laghi. A questo proposito, è impossibile non citare i laghi alpini del nostro Paese. Per le gallinelle l’importante è la presenza delle zone d’acqua aperte e che siano fitte di vegetazione.