Emulatore 3DS: quale scegliere

Emulatore 3DS: quale scegliere


play Ascolta questo articolo

L’emulatore del 3DS, è una vera e propria scelta complicata. Questo, poiché numerosi utenti giornalmente vogliono utilizzarlo per giocare. Ovviamente, bisogna considerare che ne esistano vari tipi. Pertanto, la possibilità di scelta tende a ridursi notevolmente.

Ovviamente, coloro che sono informati bene non hanno affatto problemi ad avventurarsi in queste scelte. Ma in linea di massima, si tratta sempre di acquisti ragionati in tutto e per tutto. Anche se in questo caso, parlare di acquisto non è corretto.

Infatti, quando si scarica un emulatore, di solito non si spende. O perlomeno, quando si spende la cifra è irrisoria. Questo, in quanto sono app di emulazione sviluppate da terzi. Ed è dunque raro che siano a pagamento. Al massimo si può pagare per ottenere più funzioni, ma è comunque tutto da verificare sostanzialmente.

Nel corso dei prossimi paragrafi, questo discorso verrà ulteriormente approfondito, in modo tale da potersi districare al meglio. Per il momento, si può già anticipare come effettivamente ce ne siano tanti. Il che rende la scelta ampia, di conseguenza.

Non essendo una scelta facile, è bene scegliere bene. In alternativa, si possono evitare tanti problemi diversi. Problemi che un utente normale non potrebbe risolvere. O perlomeno, non con facilità.

Emulatore 3DS per PC, come si usa?

L’emulatore per 3DS è disponibile anche per PC. Appurato questo, si può finalmente capire come usarlo. Il procedimento da seguire di per sé è molto facile. Numerosi siti appartenenti a questo settore, si occupano infatti di fornire con un metodo comparativo quelli che sono i programmi migliori da poter utilizzare.

In questo caso ogni marca vale l’altra, ma è anche vero che le funzionalità possono essere differenti. L’unica cosa alla quale bisogna fare attenzione, è la compatibilità. Il fatto che ci siano dei PC più potenti di altri lascia automaticamente intuire come anche gli emulatori debbano essere scelti di conseguenza.

Un emulatore molto potente, richiede infatti un emulatore che sia disponibile su un PC ad alte prestazioni. Diversamente, un emulatore che richiede prestazioni mediocri potrebbe girare sulla maggior parte dei computer presenti attualmente in circolazione. Naturalmente bisogna considerare che ogni utente ha delle esigenze differenti, pertanto le scelte effettuate potrebbero non essere congrue con quello che in realtà si desidera.

Se per esempio volessimo delle prestazioni ad alto livello, anche il nostro PC dovrebbe esserlo come conseguenza primaria. Nel prossimo paragrafo, vedremo qual è il miglior emulatore in circolazione. Oltre al metodo con cui scaricarlo.

Emulatore per Nintendo, qual è il migliore?

Se si fa riferimento all’emulatore Nintendo, ne esiste uno migliore di altri. Il suo nome, è 3DS Citra. Questo emulatore, innanzitutto, ha un vero e proprio vantaggio rispetto ai suoi competitor. Si tratta infatti di un emulatore scaricabile in maniera gratuita direttamente dal suo sito ufficiale. Inoltre, è disponibile per i dispositivi dotati di un sistema operativo Windows, Linux oppure Mac.

Cliccando sul tasto apposito, si può scegliere quella che è la versione migliore per le nostre aspettative. Una volta accettata dalla licenza, inoltre, l’installazione sarà quasi automatica. Questo, onde evitare che l’utente debba percorrere dei passaggi che con molta probabilità non sono affatto di sua competenza.

Nonostante siano degli scenari particolarmente ipotetici, alcuni emulatori mettono gli utenti davanti a delle scelte piuttosto complicate. E questo ovviamente non fa altro che inasprire quello che accade a livello giornaliero. Facendo sì che molti potenziali appassionati siano in realtà portati ad agire in maniera contraria, viste le difficoltà riscontrate.

Nei prossimi paragrafi capiremo come funziona l’emulatore, che è stato citato per il momento, possiamo anticipare come le sue funzioni siano effettivamente piuttosto esaustive anche per i giocatori che pretendono di più.

Come funziona l’emulatore 3DS?

L’emulatore 3DS, ha un funzionamento di per sé molto intuitivo e facile da capire. Si tratta infatti di un emulatore dalle funzioni semplici, soprattutto perché ci consente di giocare in maniera fedele alla piattaforma originale. Innanzitutto, bisognerà caricare tramite l’apposita finestra il file di gioco di nostro desiderio.

Poi, l’emulatore si occuperà di tradurlo. In maniera tecnica, si occuperà anche di riprodurlo facendo sì che non si perda alcun tocco per quanto concerne la qualità. Ovviamente la fluidità degli emulatori dipende sempre dal PC nel quale vengono usati.

Un PC ad alte prestazioni infatti è molto raro che possa avere dei problemi per quanto riguarda la fluidità del gioco. Mentre invece altri dispositivi possono a loro volta dare delle piccole problematiche. Ma in linea di massima, come è normale aspettarsi, questi sono dei dispositivi che funzionano in maniera particolarmente ottimale. A discapito di quello che si potrebbe pensare, sentendo per la prima volta il concetto di emulazione applicata ai videogiochi.

I prossimi paragrafi, ci aiuteranno nello specifico a capire come muoversi in questo settore. Per prima cosa, andando a capire come scaricare i giochi appositi. Poi, approfondendo ulteriormente questo discorso come merita.

Dove scaricare i file per 3DS?

I file per 3DS, sono facili da trovare. Nonostante non sia sempre una pratica legale, è possibile trovare questi file in maniera particolarmente rapida e immediata. Infatti, consultando attentamente il tipo di sito di nostro interesse, è possibile trovare dei titoli molto interessanti che talvolta vengono resi disponibili in maniera gratuita e legale anche da parte della stessa casa sviluppatrice.

Naturalmente, l’emulazione dei suddetti videogiochi non è sempre consentita. Tuttavia, è anche vero che è una sorta di bugia bianca, in quanto rivivere le emozioni del passato su un PC moderno non dovrebbe essere niente di particolarmente malvagio, benché ovviamente alcune leggi la possano pensare in maniera giustamente diversa.

Ad ogni modo, ciò che traspare è sicuramente un insieme di ampie possibilità. Possibilità che sono giustamente dettate dal fatto che tutte quelle demo dei giochi che non vengono rese disponibili, sono in realtà trovabili online in maniera completa. Anche facendo uno sforzo praticamente minimo e per nulla difficoltoso.

Ma naturalmente bisogna avere anche una certa capacità di ricerca, diversamente non sarà poi così tanto semplice riuscire a districarsi al meglio. Appurato come i giochi per emulatore siano particolarmente facili da trovare, ci si potrà poi muovere al meglio in quello che è il settore dell’emulazione dei videogiochi.

Emulatore 3DS, come si configura?

La configurazione di un emulatore 3DS, non è poi così difficile. Se ne capiamo un minimo, ci possiamo muovere molto bene di per sé. La configurazione dell’emulatore che è stato citato prima, innanzitutto dipende dalla CPU, dalla RAM e dalla grafica che mostra il nostro personal computer. Per poter configurare l’aspetto grafico, per esempio, è meglio impostare tutte le funzioni che sono già presenti di default.

Questo, in modo tale che si possano evitare delle ripercussioni al sistema, cosa che tra l’altro non sarebbe poi così tanto piacevole da vivere. Soprattutto perchè un utente che non è poi così tanto esperto potrebbe appunto riuscire a non combinare un granché di rilevante. E questa è ovviamente una cosa che non potrebbe portare a nulla.

Ad ogni modo, il processo di configurazione non è poi così tanto difficile, soprattutto per via di tutti i tutorial che sono di fatto presenti in pianta stabile online. Il motore di ricerca di Google a questo proposito, potrebbe venirci incontro con delle informazioni particolarmente interessanti. Informazioni che, per quanto basilari, devono comunque essere padroneggiate nella maniera corretta per evitare problemi di vario genere.

Emulatore 3DS, esiste per Android?

La risposta è del tutto affermativa, l’emulatore 3DS esiste anche per Android. Tramite l’utilizzo consapevole di Google, si può infatti venire a conoscenza di numerosi forni. Attori che si occupano appunto di rilasciare delle applicazioni per poter emulare il Nintendo 3DS sul proprio dispositivo Android.

Ovviamente, anche in questo caso dipende soprattutto dal tipo di telefono che si ha a disposizione, poiché un telefono ad alte prestazioni offre sicuramente un impatto differente. A seconda del dispositivo e del tipo di applicazione a cui si fa riferimento in entrambe le ipotesi è dunque necessario, oltre che doveroso, stare attenti ad ogni tipo di ipotesi.