Dal caso messa di Pasqua agli spacciatori di Milano: Striscia la notizia continua a fare discutere

Dal caso messa di Pasqua agli spacciatori di Milano: Striscia la notizia continua a fare discutere

Gli ascolti televisivi con il Coronavirus sono in continuo aumento, specie quelli dell’informazione (il Tg1 delle 20 raccoglie oltre 7 milioni di spettatori, il Tg5 quasi 6), e tra i programmi più apprezzati dal pubblico resta ‘Striscia la notizia’, che in prima setara su Canale 5 continua a unire informazione, servizio per il pubblico e intrattenimento con la formula della denuncia di cosa non funziona, di sprechi o reati. In questi giorni ha fatto molto discutere il servizio di Jimmy Ghione sulla messa di Pasqua celebrata in una chiesa di Penitro, frazione del comune di Formia (Latina), nonostante il divieto imposto dal decreto ministeriale a causa dell’emergenza sanitaria. Le telecamere nascoste del Tg satirico di Antonio Ricci hanno mostrato soprattutto il momento della comunione, quando il sacerdote ha distribuito le ostie ai fedeli senza alcun mezzo di protezione individuale. Il prete prima ha negato di aver celebrato la messa a porte aperte, poi ha dovuto ammettere l’accaduto di fronte alle immagini. L’inviato di Striscia le ha pi mostrate anche al sindaco Paola Villa, che ha commentato così: «Sentiremo il sacerdote e gli faremo capire che questa cosa non andava fatta».

Il giorno dopo a creare scompiglio è stato Vittorio Brumotti, il campione delle evoluzioni con la bici che ha documenta lo spaccio di droga che avviene davanti alla Stazione Centrale di Milano nonostante il periodo e il divieto di assembramenti. Brumotti, armato della sua bici e si una webcam sul caschetto (senza l’ausilio della troupe proprio a causa delle misure anti-Coronavirus), ha immortalato decine di spacciatori che continuano a vendere droga come se nulla fosse, senza mascherina, a gruppi, abbracciandosi e baciandosi. Le immagini hanno anche svelato un viavai molto sospetto in un negozio di sigarette elettroniche della zona. La conseguenza  stata che quando alcuni spacciatori si sono accorti della presenza di Brumotti hanno iniziato a insultarlo e a lanciargli sassi. Un’aggressione bloccata dall’intervengono delle Forze dell’Ordine. E il pubblico apprezza, come dimostra l’audience: 4 milioni 946mila spettatori, con il 16.07% di share.