Come rendere una casa domotica con Alexa senza essere esperti

Come rendere una casa domotica con Alexa senza essere esperti

Come rendere una casa domotica con Alexa senza essere esperti


play Ascolta questo articolo

Una delle passioni che accomuna i fan dell’Hi-Tech, è la voglia di rendere la propria casa domotica con l’ausilio di Alexa. L’assistente digitale esistente oramai da tantissimo tempo, permette di poter mettere fine ad ogni genere di pigrizia, perfino accendere la luce di una stanza premendo un pulsante.

Una casa completamente domotica, equivale a vivere in spazi totalmente automatizzati e personalizzati. Stando al funzionamento di Alexa, è possibile gestire gli elettrodomestici, le luci di casa, gli impianti dell’appartamento e qualsiasi oggetto di qualunque natura esso sia.

Come rendere una casa domotica con Alexa: guida per tutti

Se si vuol rendere la propria casa domotica con l’integrazione di Alexa, occorre acquistare un kit specifico (o meglio dire degli accessori ad HOC). Il vantaggio più grande – oltre ad una semplice gestione – sta proprio nella semplicità di configurazione, che si rende possibile anche senza essere “tecnici o ingegneri”.

Con l’avvento della pandemia, i desideri degli italiani hanno mostrato dei cambiamenti importanti, tanto da aver dilagato l’idea di realizzare un home cinema e di espandere sempre di più, le funzionalità domotiche.

Prima di tutto, occorre comprare uno dei molteplici dispositivi disponibili in commercio venduti da Amazon (con Alexa integrata), tra cui: Echo (seconda generazione), Dot (terza fino alla quinta generazione), Spot (prima generazione) e Plus (seconda generazione).

Questi device danno la possibilità di accedere ad “Amazon smart home“, semplificando la configurazione con Alexa e il relativo funzionamento domotico totalmente gestibile e installabile da chiunque.

Illuminazione

Uno degli esempi pratici per rendere domotica la casa con Alexa, riguarda proprio l’illuminazione. Su Amazon, nei negozi o negli e-commerce più famosi, è possibile comprare delle lampadine compatibili con l’assistente intelligente e personale di proprietà Amazon.

Ogni kit di lampadine ad esempio, consente la gestione semplificata tramite applicazione. Il funzionamento si limita all’accensione o spegnimento con una configurazione davvero basilare e – lo ripetiamo – alla portata di tutti.

Riscaldamento

Tra gli aspetti più interessanti per rendere Alexa perfettamente compatibile con le nostre esigenze di “casa domotica”, rientra il monitoraggio intelligente della temperatura.

Grazie al termostato intelligente è possibile risparmiare sui costi delle utenze domestiche, dal momento in cui il dispositivo permette di regolare la temperatura in base a quella effettiva e rilevata dal dispositivo tecnologico.

Allarme e telecamere

Per poter gestire sia l’impianto di allarme che la visione completa delle telecamere, Amazon ha puntato alla realizzazione del suo Echo Show. Un dispositivo con schermo touch screen, che può essere utilizzato in qualsiasi momento lo desideriamo.

Gli Echo del colosso di Bezos, possono essere adattati per qualsiasi esigenza, incluso come sistema d’allarme. A renderlo possibile sono i sensori di movimenti programmabili dall’applicazione “Amazon Alexa”, e integrabile in qualsiasi Echo Flex.

Esempi di casa domotica con Alexa

Alexa permette di realizzare una casa intelligente grazie alla compatibilità dei dispositivi di proprietà Amazon, che possono prevedere una miriade di possibilità.

Giusto per lasciare degli esempi di come potrebbe essere una casa domotica con Alexa, ecco qui:

Citofono

Il citofono intelligente ad esempio, permette di poter configurarsi con Alexa consentendo al proprietario di osservare (sia tramite video che foto), tutti i potenziali visitatori, rendendo più comoda la gestione.

Una delle particolarità di questo citofono smart, è la possibilità di controllare gli accessi a distanza. Infatti, è possibile poter aprire anche da remoto, dopo essersi assicurati di chi fosse alla porta.

Inoltre, Amazon ha la facoltà di poter automatizzare le consegne dando l’occasione ai suoi corrieri, di poter connettersi all’applicazione che quest’ultimi hanno installato, e di poter verificare ogni consegna dei pacchi.

Interruttori intelligenti

In un’epoca dove vige il concetto di intelligenza artificiale, anche gli interruttori smart regalano gli stessi vantaggi: una gestione semplice, comoda e senza la necessità di premere una molteplicità di pulsanti per accendere/spegnere la zona o l’oggetto di interesse.

Grazie a questi interruttori smart è possibile gestire ogni pulsante tramite un’applicazione dedicata, schedulare i tempi d’accensione o spegnimento, controllare tutto a voce e connettersi Ad Alexa per ampliare le scelte.

Nel caso dell’automazione degli interruttori ad esempio, sulla base della propria routine è possibile impostare degli orari specifici per accendere o spegnere autonomamente le luci. I vantaggi vanno oltre al di là della comodità, dal momento in cui in questo modo sarebbe possibile risparmiare sulla bolletta (rendendo più efficace la gestione).

Termostato digitale

Anche il termostato digitale è stato pensato per ottimizzare e risparmiare energia. Il riscaldamento smart è in grado di verificare la temperatura domestica affinché possa regolare efficacemente il calore o il freddo di un appartamento.

Tra le funzioni aggiuntive ed esclusive, dall’applicazione (nel caso specifico quella di Tado), è possibile rilevare eventuali finestre aperte senza dover installare nuovi sensori.

Le attività di risparmio energetico, controllo su più stanze e pianificazione intelligente, fanno parte e sono incluse nell’applicazione.

Insomma, rendere una casa domotica con Alexa è possibile, e come si è visto, possono farlo davvero tutti.