Quali sono i cani da tartufo: tutte le razze

Quali sono i cani da tartufo: tutte le razze


play Ascolta questo articolo

Il cane da tartufo, come è ovvio che sia, possiede varie razze differenti tra loro. Dunque, tutte con varie caratteristiche diverse tra loro. Questi cani, ovviamente, non vengono definiti così per un motivo casuale. Infatti, sono molto utili proprio per scovare il tartufo dalle foreste.

Pratica che, soprattutto al nord Italia è parecchio diffusa ancora oggi. A maggior ragione se si considera il progresso che le relative tecniche hanno potuto fare nel corso degli anni, attraversando dunque una fase di per sé molto importante per quanto concerne questo tipo di processo.

I vari metodi che sono stati identificati per trovare il tartufo, comprendono infatti tutta una serie di logiche canine che sfruttano al meglio le loro massime qualità. Naturalmente, questo è un fattore che confina perlopiù in un ramo che riguarda il loro trattamento.

Ma in ogni caso, in tal senso è bene non fare illazioni. Non prima di essersi informati nella maniera adeguata, si intende dire. Un discorso simile, infatti, può essere affrontato solamente se si conoscono bene tutte le logiche che riguardano e accomunano questo tema.

Ovvero, educazione cinofila e comportamento degli stessi animali. Senza essere in possesso di nozioni quantomeno basilari di tutto ciò, sarà molto difficile poter imbastire un discorso serio e autentico a riguardo. Il cane da tartufo, necessita dunque di ottima informazione.

Cane da tartufo: il Lagotto Romagnolo

Il Lagotto Romagnolo, è noto principalmente per via della sua supremazia rispetto alle altre razze canine del genere. Infatti, viene definito dagli esperti come il re incontrastato del tartufo. E questo, non è certamente un titolo che gli viene conferito per chissà quale casualità.

Non a caso, per vari canoni, è probabilmente il cane più adatto per soddisfare tale ricerca nel migliore dei modi. Le elevate capacità in termini di ritrovamento che questo cane possiede, sono dovute anche e soprattutto per via della sua conformazione fisica.

Infatti, questo cane è in possesso di una folta pelliccia che gli permette di essere particolarmente resistente anche al fronte di quelle che sono le temperature più rigide. Dunque, si può adattare facilmente a quelle che sono le tipiche situazioni che si svolgono nell’ordinario nel Nord dell’Italia.

Dunque è anche per questo, che ricopre un vero e proprio primato nella categoria di quelli che sono i cani da tartufo. In tutta la loro fattispecie unica, naturalmente. Nel prossimo paragrafo, ad ogni modo, si potrà apprezzare anche un altro tipo di cane.

Bracco

Il bracco, risulta essere senza ombra di dubbio un’altra razza canina particolarmente nota all’interno dell’ambiente dei cacciatori di tartufo. Infatti, questo è un cane da caccia la cui conformazione può comunque cambiare a seconda della sua appartenenza di origine.

Infatti, questo tipo di cane riesce a trovarsi a suo agio a seconda del contesto. Ma prima di capire il senso di tale affermazione, è bene fare le dovute distinzioni. Ovvero, le distinzioni tra specie ungherese e specie tedesca. A seconda di questo tipo di appartenenza, infatti, le cose possono cambiare in maniera piuttosto radicale.

A livello comportamentale, la tipologia ungherese è dedita al senso del lavoro. Dunque si tratta di un mestierante con caratteristiche ben poco emozionali. Quello tedesco, invece, è predisposto di tutt’altre qualità, essendo un cane tendenzialmente molto dolce e affettuoso.

Caratteristiche che, ad osservarle con maggiore attenzione, non si sposano poi cosi tanto con quella che è la causa del tipico cane da caccia. Tuttavia, si può comunque capire come tendenzialmente i cani in questione si somiglino molto, escluse ovviamente le differenze che sono state appena elencate di seguito.

Il Pointer inglese

Il Pointer inglese, è un esemplare di per sé davvero curioso. Questo, per ragioni che si potranno capire meglio a breve. Questo tipo di cane, infatti, si tratta appunto di un’esemplare che a prescindere dalla sua conformazione, è comunque un cane che riesce ad equilibrare i due principi che sono stati visti in precedenza.

Ovvero una dolcezza tipica di ogni cane, ma una dedizione al lavoro che in particolar modo si può apprezzare soprattutto in quelli che sono i cani da caccia. Dunque, è un cane che è in grado di unire l’utile al dilettevole sia per il proprio padrone che per l’ambiente circostante.

Dunque, non a caso è considerato anche uno dei migliori esemplari presenti in circolazione. Il suo nome deriva inoltre dalla posa che assume quando entra in modalità predatoria. Una posa sicuramente attenta e ben vigile, nei confronti di quella che risulta essere l’ambiente che gli sta intorno. 

Cane da tartufo: lo Spinone Italiano

Tra i tanti cani da tartufo, non si può non citare lo Spinone italiano. Lo Spinone, viene definito così per via del suo pelo irsuto come quello di un’istrice. Quasi come se fosse appunto avvolto da una corazza di spine, si intende dire. In questo caso, si parla infatti di una corazza che lo riguarda appunto in prima persona.

Inoltre, a livello caratteriale è un cane davvero coraggioso. I rovi non sono in grado di scalfirlo minimamente, così come l’acqua gelida e tante altre avversità della natura. Si tratta di un cane da tartufo tendenzialmente disposto ad ogni cosa. E questa, è effettivamente una qualità degna di nota di per sé.

Cocker

Il cocker, è noto per essere il classico cane dalle orecchie sempre rivolte verso il basso. Si tratta di un cane sportivo, robusto e anche molto allegro con tutti. Nonostante questo, è anch’egli un grande cacciatore di tartufo e derivati. Si tratta insomma di un cane particolarmente utile alla causa.

Sicuramente è il cane più equilibrato tra quelli elencati, dato che costituisce da solo un vero e proprio mix di caratteristiche simili tra loro. Si tratta in conclusione di un cane molto equilibrato, con una conformazione caratteriale che funge da ago della bilancia per tutte le parti.

Ha infatti una grande conformazione atletica, trattandosi dunque di un cane forte ma allo stesso tempo anche molto elegante. Risulta essere inoltre dotato di una grande carica di vitalità ed energia, e naturalmente anche di un’ottimo fiuto per il tartufo. Tutte qualità essenziali per un cane del genere, in conclusione.