Attiva Windows 11 con questo metodo: il tuo pc andrà più veloce

Attiva Windows 11 con questo metodo: il tuo pc andrà più veloce


play Ascolta questo articolo

Attivare Windows 11, come è facile intuire, non è esattamente un gioco da ragazzi come si può pensare. O almeno, non per i neofiti dei pc. Coloro che sono tendenzialmente più esperti, sicuramente avranno molti meno problemi a districarsi in tale maniera. Maniera che, tra l’altro, viene quasi automatica a seconda dei processi.

Tuttavia, chi si affaccia per le prime volte nel settore dei pc non ha proprio nulla di cui temere. Non essere in grado di fare determinate cose, è del tutto normale. Dunque, non ci devono essere problemi nell’atto umano di ammettere la propria mancanza di capacità.

Per fortuna, il web al giorno d’oggi è pieno zeppo di guide utili e indispensabili. Guide che a loro volta possono essere utilizzate da tante persone, le quali a loro volta possono nuovamente prenderne spunto. Questa, sarà una di quelle citate, con degli approfondimenti meritevoli di essere citati.

Infatti, come è stato detto in precedenza, Windows 11 è sicuramente un ottimo sistema operativo. E questo, è un fattore che depone del tutto in suo favore. Sia in termini pratici che in termini di relativa velocità. Ma ovviamente, così come per tutti i sistemi operativi che esistono, va installato nella maniera corretta.

Windows 11, cos’è?

Windows 11, è uno degli ultimi sistemi operativi che sono stati di fatto rilasciati dalla nota casa produttrice informatica. Questo prodotto, infatti, per via del suo design intuitivo ha subito fatto breccia nel cuore dei fan. Tuttavia, i novizi si sono trovati un po’ in difficoltà. Come era facilmente intuibile, verrebbe da aggiungere.

La cosa più sconcertante, è che non sono state rilasciate poi così tante guide effettuate in tal senso. Dunque, muoversi paradossalmente non è stato facile nemmeno per i più esperti. Ma ovviamente, le guide presenti sul web sono talmente tante che non ci sono problemi a prescindere da tutto.

Sistema operativo, come si installa?

Nonostante ci sia una forte differenza tra un sistema operativo e un altro ancora, il processo di base non cambia. Si parte infatti dall’origine di tutto, ovvero da quella di un sistema che va completamente resettato da capo. L’unica cosa che può variare in questo caso, può essere quella del peso.

A seconda del peso specifico dell’os in questione, la procedura di installazione potrebbe richiedere diverso tempo per essere portato a termine. E un tempo diverso, potrebbe a sua volta richiedere anche uno spazio diverso sul dispositivo. Ma ovviamente, in tal caso, arriveremmo a saperlo molto prima di avviare il necessario.

Windows 11, come si attiva?

Windows 11, si attiva seguendo una procedura ben precisa. All’inizio della procedura, infatti, lo stesso sistema chiede all’utente una copia del file di origine. Proprio nei primi momenti di avvio, viene infatti mostrato un watermark specifico del sistema operativo in questione.

In gergo tecnico, appartenente naturalmente al settore informatico, il watermark è il logo di un programma specifico. Dunque, nelle versioni originali viene rimosso nel momento in cui si verifica il tutto. Nel prossimo paragrafo, vedremo invece quello che si definisce come uno dei metodi più comodi in assoluto.

Cos’è la product key?

La product key, meglio nota come chiave prodotto, è un meccanismo intuitivo secondo il quale si riconosce l’autenticità di un prodotto. In questo caso, vengono fornite con l’acquisto di un sistema operativo. E quello citato nel corso di questo lungo e corposo articolo, ovviamente non fa alcuna eccezione in merito.

Si tratta infatti di una chiave che prova l’effettiva originalità del software. Nelle versioni senza licenza ovviamente non presente, ed è proprio per questo che vengono considerate illegali a tutti gli effetti. Pertanto, è bene starne alla larga se si vogliono evitare problemi.

Windows 11 dal bios, come si avvia?

Un altro metodo particolarmente gettonato per avviare bene Windows 11, è quello che vede l’utilizzo del bios come metodo finale. Questo metodo, infatti, viene approvato da numerosi siti, essendo probabilmente il più sicuro che ci sia in assoluto.

Non a caso, è un metodo che viene promosso e supportato anche da Windows stessa. La casa in questione, d’altro canto, ha tutto l’interesse nel promuovere le soluzioni migliori ai suoi clienti. Dunque, come si può vedere non è difficile farlo, ma se non si è esperti è bene farsi aiutare.

Se si dovesse sbagliare qualcosa in fase di installazione, la nostra versione sarebbe (per quanto autentica) compromessa in via definitiva.